Assistente Familiare in Lombardia

Assistente-familiare.png

Assistente Familiare

in Lombardia

La regione lombardia con la Legge 15/2015 è intervenuta per disciplinare il lavoro di assistenza e cura svolto dagli assistenti familiari in aiuto e a tutela delle persone fragili e delle loro famiglie.

 

In allegato si riporta la legge n. 15/2015, DGR X/5648 del 3/10/2016 e la delibera n° X/6801 del 30 giugno 2017, quest'ultima delibera relaziona rispetto all'attuazione della legge n 15/2015 e nello specifico: 

1) la finalità che ricoprono gli Sportelli di assistenza familiare e cioè di offrire alle persone in condizione di fragilità, non autosufficienza, alle loro famiglie e alle lavoratrici/ai lavoratori disponibili a trovare un impiego come assistenti familiari, servizi qualificati di assistenza, informazione e consulenza per l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. 

Gli Sportelli per l’assistenza familiare sono istituiti in via prioritaria presso i Comuni Capofila degli Ambiti territoriali. 

Per l’istituzione degli Sportelli, i Comuni possono avvalersi di specifiche convenzioni con gli organismi del Terzo Settore, le Organizzazioni Sindacali e i loro enti di patronato.

Gli Sportelli svolgono le attività a supporto della persona in condizione di fragilità, di non autosufficienza (totale o parziale – permanente o temporanea) e della sua famiglia e delle persone disponibili a lavorare come assistenti familiari.
Gli Sportelli garantiscono l’apertura al pubblico per almeno 15 ore settimanali, organizzandosi secondo modalità flessibili sia nel tempo (es. orario di apertura prolungato, apertura il sabato, ecc) che nello spazio (es. organizzazione della presenza degli operatori nei diversi comuni dell’Ambito territoriale).

2) Il Registro territoriale degli Assistenti familiari è lo strumento che permette da un lato di qualificare e supportare il lavoro di assistenza e cura dell’assistente familiare in favore delle persone fragili e delle loro famiglie e dall’altro favorire l'incontro tra domanda e offerta, evidenziando l’offerta territoriale qualificata di lavoratrici/lavoratori.

 

 

Allegati:
Scarica questo file (203-Legge Regionale 15_Assistenti Familiari_Badanti.pdf)Legge 15_2015_Assistente Familiare [legge 15/2015 assistete familiare in lombardia ]17 kB
Scarica questo file (dgr-Linee-Guida-istituzione-sportelli-e-registri-assistenti-familiari_DGR X_5648)DGR X_5648_3_10_2016[DGR X_5648_3_10_2016]932 kB
Scarica questo file (dgr_6801_30062017_assistenti Familairi_Badanti.pdf)DGR X_6801 del 30_6_2017[DGR X_6801 del 30_06_2017]1482 kB