5° rapporto cassa integrazione UIL del Lario Como e Lecco

 

5° RAPPORTO UIL

Anno 2017  

Cassa integrazione

Periodo Gennaio-Maggio 2017  

LA CASSA INTEGRAZIONE NELLE PROVINCE DI COMO e LECCO

 

Elaborazione UIL su fonte INPS

 

PRESENTAZIONE

 

Il quinto rapporto sulla cassa integrazione nelle Province di Como e Lecco evidenzia una diminuzione della richiesta di ore di cassa integrazione totale nel mese di maggio rispetto allo stesso mese dello scorso anno, sia in Provincia di Como (-72,9%) sia in Provincia di Lecco (-76,8%). Mentre, il confronto con il mese di aprile 2017 evidenzia una situazione differente tra la Provincia di Como, in crescita la richiesta di ore di cassa integrazione totale (+56,1%), e quella di Lecco, dove la richiesta di ore di cassa integrazione totale sono diminuite (-36,6%).  

 

Prendendo in riferimento i primi cinque mesi del 2017 e confrontati con lo stesso periodo dell’anno scorso si rileva che in Provincia di Como la cassa integrazione ordinaria è cresciuta del 7,2%, mentre, a Lecco è diminuita del 74,2%, in Lombardia -26,5% e in Italia -40,6%. A influenzare pesantemente questa situazione è il settore tessile, che ha visto incrementare la richiesta di ore di cassa integrazione ordinaria nei primi cinque mesi di quest’anno del 71,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, un settore che fa fatica ad uscire dalla crisi economica. È, invece, positiva la situazione del settore metalmeccanico in Provincia di Lecco, dove la cassa integrazione totale diminuisce nei primi cinque mesi di quest’anno del 71,5% rispetto allo stesso periodo del 2016.

 

In conclusione, il 5° rapporto sulla cassa integrazione conferma una situazione di stabile ripresa economica, anche se più debole per le aziende Comasche e più sostenuta per quelle Lecchesi. Resta alto il numero di lavoratori in cassa integrazione: Como 2.540; Lecco 869, ed ancora una volta si segnala l’importanza degli ammortizzatori sociali a salvaguardia del posto di lavoro e delle professionalità presenti nelle aziende. Si rimarca la necessità che bisogna tenere alta la guardia ed è indispensabile sostenere la domanda interna con politiche economiche espansive. 

 

Salvatore Monteduro

Segretario Generale CST UIL del Lario

 

 

Como, giugno 2017

Allegati:
Scarica questo file (Comunicato stampa 5_Rapporto UIL CIG I_Gen-Mag 2017_UIL Lario.pdf)5_rapporto cassa integrazione uil lario[5° rapporto cassa integrazione uil lario como e lecco ]133 kB